.
Annunci online


share:

Un Paese ancora bloccato
pubblicato in Italia Futura, 29 Agosto 2011

Sappiamo che uno dei problemi più gravi dell’Italia è quello di essere un Paese bloccato, dove gli ascensori sociali, dall’università al lavoro, funzionano sempre meno. Un Paese in cui tanti giovani e le loro famiglie si sentono smarriti, incapaci di immaginare il proprio futuro. Un allarme lanciato da Italia Futura due anni fa, quando decise di caratterizzare la sua prima uscita nel dibattito pubblico proprio con una campagna sulla mobilità sociale, ripresa poi con un lavoro sull’occupazione giovanile. Proprio per la consapevolezza dell’importanza di questi temi fa rabbia dover constatare non solo che questo governo ha fatto poco o niente per affrontare questi nodi, ma che con quest’ultima manovra c’è il rischio concreto che la situazione vada peggiorando.
more
share:

Un mondo che guarda al futuro
La Stampa, 18 Agosto 2011

Pochi giorni fa si è concluso l’anno internazionale dei giovani indetto dall’Onu, e subito è partita la Giornata Mondiale della Gioventù della Chiesa Cattolica, che quest’anno si celebra a Madrid. Quest’attenzione alle nuove generazioni non fa che mettere in luce un triste paradosso. Quello di una gioventù tanto seguita con apprensione da buona parte della società, civile e religiosa, quanto ignorata e penalizzata dalle politiche pubbliche e dai governi. I giovani sono la fascia di popolazione che è stata più colpita dalla crisi economica internazionale, e quelli che ne subiranno maggiormente le conseguenze anche in futuro. Eppure, quasi niente di ciò che è stato fatto, discusso e proposto in questo periodo da governi e organi politici ha tenuto in debita considerazione lanecessità di ridisegnare un sistema economico e sociale sostenibile nel tempo.
more
share:

L'eredita' di un epoca
La Stampa, 30 Luglio 2011

L’annuncio di oggi non fa che certificare una fine ormai annunciata da tempo: la fine dell’era Zapatero. Una stagione caratterizzata da grandi estremi, apertasi con celebrazioni entusiaste in tutta Europa, che sembravano fare di Zapatero il modello di riferimento della sinistra europea, e che ora si chiude tra profonde polemiche, accuse durissime e prese di distanza. Le celebrazioni del primo mandato erano legate ad una crescita economica tra le più sostenute d’Europa, che per anni ha registrato ritmi doppi o tripli della nostra, assieme ad un ragguardevole aumento dell’occupazione. Dopo gli Anni Novanta, in cui la disoccupazione superava spesso il 20%, con Zapatero arrivò al 7,5% del 2006. Nei primi tre anni del suo mandato la Spagna vide la creazione di quasi 4 milioni di nuovi posti di lavoro.
more

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Spagna Zapatero

permalink | inviato da Irene Tinagli il 18/8/2011 alle 12:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Look through luglio        settembre
agenda
CALENDAR
Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
About me
Irene Tinagli is a assistant professor at the University Carlos III in Madrid, where she teaches Management and Organizations and conducts research on innovation policies and regional development.

more | versione italiana
contact
Universidad Carlos III de Madrid
Department of Management
Calle de Madrid 126
28903, Getafe
Madrid